Fermenti lattici arriva al Teatro Brancaccino

Fermenti lattici - Cast

Fermenti lattici, lo spettacolo di Biraghi, Palma e Pariante, sarà al Teatro Brancaccino dal 17 al 20 gennaio per raccontare la vita di tante attrici tra liti, amicizie, amori ed ostacoli.

Quella di Leda De Marco e Caterina Martinelli Stevens è stata una grande storia d’amore: l’una, integerrima regista d’impegno, omosessuale dichiarata, dal carattere poco diplomatico, l’altra, più borghese, prestata alle fiction televisive e che ha sempre nascosto la loro relazione. Incomprensioni e scelte di vita le hanno allontanate per lungo tempo, come spesso succede ai grandi amori. 

Dopo otto anni stanno per rincontrarsi a Selva Romana, in occasione dello spettacolo La nona nota che riporta la De Marco all’amato teatro dopo un periodo di assenza per problemi economici. Qui, a seguito di un incidente, le prove del dramma vengono spostate in una saletta vuota e fatiscente, dove si incrociano i destini di altre donne: Filomena Caracciolo, reduce da un recente trauma sentimentale, ha tradotto il testo alterandone la già precaria intellegibilità, Sara Valente, attrice di grandi capacità e scarse fortune, con un disperato bisogno di rivalsa, e che porta con sé un segreto, Elettra, la giovane nipote della regista, disincantata stunt woman costretta a fare l’aiuto assistente alla zia. 

Fermenti lattici

Questa colorita schiera di donne, tenterà di mettere in scena lo spettacolo tra liti, amicizie, amori e ostacoli rocamboleschi. E La nona nota, che racconta di due donne dell’alta borghesia dell’800 che si rincontrano dopo essersi follemente amate e perse a causa delle pressioni sociali dell’epoca, permetterà a Leda e Caterina di dirsi ciò che non si erano mai dette. 

Fermenti lattici sarà in scena al Teatro Brancaccino dal 17 al 20 gennaio. Lo spettacolo di Giovanna Biraghi, Ester Palma, Monica Pariante con Marina ThovezMonica ParianteLaura MagniStefania ColangeloMaria Sofia Palmieri e con l’amichevole partecipazione di Paola Giacometti e Valentina Ferrari per la regia di Monica Pariante.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui