Eurovision Song Contest 2019: Mahmood quotato per il quarto posto

Eurovision Song Contest 2019

Dal 14 al 18 maggio si svolgerà la 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest, Mahmood con la sua Soldi al quarto posto, per William Hill, vale dieci volte le posta.

L’Eurovision Song Contest sta per “dare il la” alla 64ª edizione. In attesa del gran finale in programma a Tel Aviv il 18 maggio, William Hill, il più autorevole bookmaker britannico, svela i suoi pronostici sul vincitore della kermesse musicale, riconosciuta dal Guinness World Record come la più longeva tra le competizioni internazionali organizzate annualmente. L’Olanda in pole position per la vittoria della “Champions League della musica”

L’appuntamento è dal 14 al 18 maggio in Israele, patria di Netta, vincitrice dell’edizione del 2018. Quest’anno saranno oltre quaranta i Paesi che, in occasione dell’Eurovision Song Contest, si sfideranno a colpi di indimenticabili performance musicali. Chi si aggiudicherà il primo premio sul palco di Tel Aviv?

Secondo i quotisti di William Hill in pole position per la vittoria c’è l’Olanda. Con una quota pari a 2.45, a condurre la classifica stilata dal bookmaker è Duncan Laurence, semifinalista del talent show “The Voice of Holland”.

Duncan Laurence
Duncan Laurence

Segue a breve distanza la Russia, rappresentata da Sergej Lazarev, già presente all’edizione di Eurovision 2016 ed ex bambino prodigio che all’età di 13 anni si aggiudicò un’edizione del celebre programma “Bravo Bravissimo”. Il trionfo russo – che manca sul palco della kermesse internazionale da ben undici anni – moltiplicherebbe le giocate per 4.50. La top 3 dei Paesi con le maggiori chance di la vittoria si chiude con la Svizzera, il cui successo è un’opzione da 9.00.

Riflettori puntati su Mahmood: la sua Soldi vale dieci volte le posta La quarta quota più bassa è associata all’Italia, quest’anno rappresentata da Mahmood che, sfilando lo scettro al favoritissimo Ultimo, ha trionfato a Sanremo. Il brano proposto dal ventiseienne milanese, Soldi, già tre volte disco di platino in Italia, recentemente si è aggiudicato anche l’OGAE Poll, il sondaggio che viene condotto tra oltre tremila fan in Europa per decretare la canzone preferita dal pubblico fra quelle in gara proprio all’Eurovision. Un’importante conferma, visto che in dodici anni l’indagine OGAE ha premiato in ben cinque occasioni il pezzo che ha poi effettivamente trionfato durante la gara.

Subito dietro a Mahmood sulla lavagna di William Hill spiccano Svezia e Islanda, le cui quote sono fissate rispettivamente a 11.00 e 13.00. La Svezia vanta già sei vittorie nelle passate edizioni: tra queste sicuramente indimenticabile quella del 1974, quando a trionfare all’Eurovision furono gli eclettici ABBA. L’Islanda, invece, si è aggiunta alla rosa dei Paesi partecipanti solo nel 1986 e ha raggiunto ben due secondi posti nel 1999 e nel 2009. Sarà forse questo l’anno decisivo per l’isola nordica?

«L’Eurovision Song Contest è diventato un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati di musica e, anche in questa occasione, William Hill è ancora una volta in prima linea per offrire agli italiani un intrattenimento senza pari. Grazie alla versatilità delle nostre piattaforme – ricche di opzioni di gioco sempre nuove per eventi di ogni tipo, dallo sport allo spettacolo – il divertimento in ogni sua forma è sempre a portata di click, anche da mobile» commenta William Hill.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here