Ennio Doris, video intervista a Massimo Ghini e Giacomo Campiotti: «Doris è un vanto, ha salvato 30-40 mila persone»

La nostra video intervista a Massimo Ghini e Giacomo Campiotti, protagonista e regista del film Ennio Doris – C’è ancora domani, che ci hanno parlato della figura di Doris, del rapporto con Berlusconi ed altro

Vi presentiamo la nostra video intervista a Massimo Ghini e Giacomo Campiotti, protagonista e regista del film Ennio Doris – C’è ancora domani, che ci hanno parlato della figura di Doris, del rapporto con Silvio Berlusconi ed altro.

Leggi la nostra recensione del film

Ennio Doris - C'è anche domani - Massimo Ghini
Ennio Doris – C’è anche domani – Massimo Ghini

Ennio Doris – C’è ancora domani cast e uscita

Diretto da Giacomo Campiotti e interpretato da Massimo Ghini, Lucrezia Lante della Rovere, Daniel Santantonio, Antonio Nicolai, Emma Benini, Eugenio Franceschini, Carlo Favero, Giulia Vecchio, Alice De Zan, Luigi Diberti, Alessandro Bertolucci, Maurizio Donadoni, Ennio Doris – C’è ancora domani sarà nei cinema solo il 15, 16 e 17 aprile, distribuito da Medusa Film.

Ennio Doris - C'è anche domani - Massimo Ghini ed Eugenio Franceschini
Ennio Doris – C’è anche domani – Massimo Ghini ed Eugenio Franceschini

Ennio Doris – C’è ancora domani trama

Capita a tutti almeno una volta nella vita di fare il punto sulla propria esistenza. Ennio Doris, l’uomo d’oro della finanza italiana, il “banchiere gentile” che costruì la banca intorno alla persona, si fermò e si voltò indietro in quel settembre del 2008 in cui crollò Lehman Brothers ed ebbe inizio una pesante crisi economica. Fu allora che ripensò al mondo rurale dal quale proveniva e non ebbe dubbi su che direzione prendere con una decisione che a molti apparve sorprendente, ma non a chi lo conosceva da vicino:

Ennio Doris - C'è anche domani - Luigi Diberti e Massimo Ghini
Ennio Doris – C’è anche domani – Luigi Diberti e Massimo Ghini

rimborsare 120 milioni di euro agli 11.000 clienti che avevano investito nell’acquisto di polizze con sottostante titoli della Lehman Brothers senza pesare sul bilancio della banca ma pagandoli dai conti privati dei due maggiori azionisti. Un racconto sincero ed emozionante che si sviluppa lungo tre archi temporali. Quello del bambino con una capacità d’osservazione straordinaria, quello del giovane uomo innamorato e con un sogno nel cuore e quello del banchiere entrato nell’immaginario di tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome