Addio a DMX, il rapper muore a 50 anni per un’overdose

DMX

Il rapper americano DMX è morto a 50 anni dopo essere stato ricoverato per un attacco di cuore provocato da un’overdose

Il rapper americano DMX è morto a 50 anni dopo essere stato ricoverato lo scorso 2 aprile a New York per un attacco di cuore provocato da un’overdose. DMX, il cui vero nome era Earl Simmons, era in stato vegetativo dal momento del suo ricovero. Da anni soffriva di dipendenza dalla droga e diverse volte è stato costretto a cancellare i suoi concerti e ricoverarsi in centri di disintossicazione.

DMX, che sta per Dark Man X, è stato particolarmente famoso alla fine degli anni ’90 per le sue rime gotiche sottolineate dal timbro vocale profondo ed è oggi considerato come uno dei più influenti artisti rap di sempre. DMX era apparso in svariati action come Ferite mortali, accanto a Steven Seagal, Amici per la morte e Romeo deve morire, dove ha recitato insieme a Jet Li, e Never Die Alone.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui