Diamoci del tu, recensione: De Laurentiis e Longhi brillanti sul testo di Norm Foster

Diamoci del tu: Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi

La recensione di Diamoci del tu, umoristica commedia scritta da Norm Foster e interpretata da Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi: una coppia che funziona, su un testo accattivante pur nella sua semplicità

Lo scrittore e la governante

Un burbero scrittore di romanzi di spionaggio (Pietro Longhi) si accorge improvvisamente di non sapere nulla – nemmeno il nome di battesimo – della sua riservata domestica (Gaia De Laurentiis), nonostante lavori per lui da ben 28 anni. Così, in una fredda sera di novembre, i due cominciano a confrontarsi per la prima volta senza la formalità dei ruoli: che tipo di infanzia hanno avuto, da quali amori sono stati segnati, come hanno vissuto e perché si sentono entrambi tanto soli. Così, i due arrivano ben presto a rivelazioni sorprendenti, divertenti e, perché no, commoventi.

De Laurentiis – Longhi, una coppia che funziona

Una delle caratteristiche più importanti per una pièce teatrale che prevede solamente la presenza di due personaggi è la capacità degli attori di catalizzare l’attenzione degli spettatori. Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi riescono brillantemente nell’impresa, da bravi veterani del palcoscenico. I tempi sono giusti, sia quando si tratta di procurare una risata che quando si tratta di innescare una riflessione più o meno seria. La coppia funziona sia nei monologhi che nelle parti più interattive, assolvendo in pieno alla propria missione.

Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi - Diamoci del tu
Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi – Diamoci del tu

Il dinamismo della parola

Diamoci del tu si poggia al tempo stesso su un buon testo, capace di fare avanti e indietro nel tempo senza mai risultare confusionario o posticcio. I due protagonisti hanno l’opportunità di ripercorrere la loro intera vita e riescono a farlo in modo metodico e spontaneo. Due caratteristiche difficili da far coesistere, quando l’obiettivo è certamente quello di non annoiare. E in effetti non ci si annoia, poiché il dinamismo della parola sopperisce adeguatamente alla semplicità della trama e dell’ambientazione.

Testo riuscito di Norm Foster

Tutto accade in una notte e in una sola stanza ma a Diamoci del tu non manca nulla per soddisfare la platea. Il merito, in conclusione, va diviso tra la coppia De Laurentiis – Longhi e il testo scritto dal pluripremiato drammaturgo canadese Norm Foster. Uno spettacolo ideato e rappresentato con mestiere, in cui l’incontro tra classi sociali diverse dà vita ad un dibattito a 360 gradi per tirare le somme su due vite che si rivelano essere più legate di quanto i diretti interessati avrebbero mai immaginato.

Diamoci del tu: De Laurentiis e Longhi in scena al 41° Festival La Versiliana
Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi

Diamoci del tu, già in scena durante l’estate in occasione del 41° Festival La Versiliana, arriva al teatro Roma dal 20 ottobre al 1º novembre. La regia è di Enrico Maria Lamanna.

VOTO:

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui