Un posto al sole: sospese le riprese a causa del Coronavirus

Un posto al sole: sospese le riprese a causa del Coronavirus

Il Coronavirus ferma anche Un posto al sole: la storica soap di Rai 3 è costretta a chiudere i battenti. Dal 13 aprile andranno in onda solo vecchie puntate.

L’emergenza Coronavirus alla fine ha fermato anche le riprese di Un posto al sole. La super-longeva soap di Rai 3 ambientata a Posillipo ha cercato di andare avanti ma l’aggravarsi della situazione ha reso impossibile proseguire. Complici le ordinanze del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca – che ha disposto misure ancora più stringenti, con il divieto di passeggiare per strada senza una reale necessità – la produzione ha deciso di fermarsi. Nelle scorse settimane era stato fatto tutto il possibile per andare avanti e assicurare al pubblico puntate sempre nuove ma l’impresa era ormai diventata impossibile oltre che pericolosa.

Agli attori era stata imposta la distanza di sicurezza di un metro, mentre la presenza dei tecnici e del personale sul set era stata ridotta ai minimi termini. Ciò nonostante erano arrivate numerose polemiche da parte degli attori, che evidentemente non si sentivano sufficientemente tutelati. (“Noi abbiamo un contratto e dobbiamo venire a lavorare, ma se così non fosse stato sarei rimasta volentieri chiusa in casa e tappata con mio figlio”, aveva detto l’attrice Ilenia Lazzarin sui social qualche settimana fa). Ecco allora che la Rai ha deciso di fermare tutto. Basta registrazioni. E, quindi, basta puntate inedite. Queste con ogni probabilità verranno mandate in onda fino al 10 aprile, per poi lasciare il posto alle repliche. Ovviamente i piani possono sempre cambiare, visto che la situazione in Italia è in continua evoluzione. Tutto infatti dipenderà dal Coronavirus: poi tornerà anche Un posto al sole.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui