Coronavirus, si va verso la proroga dello stato d’emergenza fino al 31 dicembre

Giuseppe Conte 2

Il premier Giuseppe Conte dovrebbe prorogare lo stato d’emergenza in Italia fino al 31 dicembre, per fare in modo di poter emanare, se ce ne fosse bisogno, nuovi Dpcm.

Il premier Giuseppe Conte dovrebbe prorogare lo stato d’emergenza in Italia fino al 31 dicembre, per fare in modo di poter emanare, se ce ne fosse bisogno, nuovi Dpcm, i decreti del presidente del Consiglio che ci hanno accompagnato durante la fase 1 e 2 dell’emergenza Covid-19: «è una decisione collegiale che va prese in Cdm. Faccio solo una riflessione anticipatoria: l’eventuale proroga dello stato d’emergenza significa che siamo nella condizione di adottare misure necessarie, anche minimali. Non dovete sorprendervi, se non fosse prolungato non avremmo i mezzi necessari per intervenire, anche su territori circoscritti». Per questo, «ci avviamo verso la proroga della stato di emergenza», ha dichiarato Conte.
L’attuale stato d’emergenza, dichiarato il 31 gennaio – quando furono trovati i primi due casi di positività in Italia, i due turisti cinesi ricoverati poi subito allo Spallanzani – termina infatti il 31 luglio, tra poche settimane: il Governo dovrà dunque prendere una decisione a breve e l’idea è quella di prorogarla fino a fine anno, data la situazione attuale sia in Italia che all’estero. Nel nostro Paese, nonostante il calo dei casi, siamo ancora ben lontani dall’essere ‘Covid-free’, mentre nel resto del mondo la pandemia ha preso piede in maniera violenta, basti pensare al Brasile.

Conte 3
Giuseppe Conte

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui