Coronavirus: Netflix blocca le riprese di The Witcher 2

The Witcher - Henry Cavill
Henry Cavill in The Witcher

Stop alle riprese della seconda stagione di The Witcher. La decisione di Netflix per far fronte all’emergenza coronavirus nel Regno Unito, dove la serie è girata.

Netflix ha messo in pausa per due settimane le riprese dei nuovi episodi di The Witcher a causa dell’emergenza Covid-19. La serie tratta dalla celebre saga fantasy, girata negli Arborfield Studios a Londra, è la prima grande produzione bloccata nel Regno Unito per via del Coronavirus. La troupe e il cast sono stati avvertiti questa notte con una mail, il cui contenuto è trapelato grazie ad una fonte interna.

«La diffusione del coronavirus ha causato problemi per chi è impegnato sui set di produzioni Netflix. Siamo molto grati per tutto il lavoro che ciascuno di voi ha svolto per tenere il cast e la troupe al sicuro durante la pandemia. La salute di tutti i membri dello staff è la nostra priorità. Stiamo affrontando una pandemia globale senza precedenti che è al di fuori del nostro controllo e abbiamo a che fare con restrizioni e limitazioni imposte dai governi, incluse restrizioni agli spostamenti in molti Paesi. Per questo motivo abbiamo preso la decisione, con effetto immediato, di mettere in pausa le riprese di The Witcher per due settimane e supportiamo i nostri partner di produzione ch.e stanno lavorando nel Regno Unito a fare lo stesso. Questo garantirà a ciascuno il tempo per prendere decisioni consapevoli su come agire in futuro»

Continuate a seguirci anche sulla nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornati.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui