Concertone 2021, recensione: Chadia e Fedez osano, Meta e Bravi commuovono

Concertone 2021

Il Concertone del Primo Maggio ha visto alternarsi oltre 40 artisti tra esibizioni dal vivo e registrate: un ritorno alla musica live con tanti protagonisti, da Fedez e Chadia Rodriguez che hanno lanciato messaggi provocatori a Ermal Meta e Michele Bravi che hanno puntato sull’emotività delle loro canzoni

Il Concertone del Primo Maggio 2021 si è tenuto alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica e ha sancito il ritorno alla musica dal vivo in Italia con la presenza del pubblico distanziato e seduto nella cornice romana predisposta per l’evento, al posto della tradizionale location di Piazza San Giovanni. A presentare il consueto appuntamento annuale di RAI 3 sono stati Ambra Angiolini, Stefano Fresi e Lillo, reduce dal successo di LOL. Ad aprire le danze è stato Alex Britti con un medley di alcuni suoi classici e con il tocco inconfondibile della sua chitarra elettrica.

La prima parte dell’evento, svoltasi dalle ore 16:30 alle 19, ha visto un alternarsi costante di esibizioni dal vivo a performance registrate, come quella dei Modena City Ramblers, habitué della kermesse, che hanno suonato e cantato Bella ciao da Modena, Margherita Vicario dal Teatro Petrarca di Arezzo con l’orchestra Multietnica della città toscana sulle note di Abauè, Giò Evan dall’Aereoporto di Linate con una poesia recitata e il suo sferzante ottimismo lirico, Vasco Brondi che ha presentato il nuovo singolo Ci abbracciamo dalla Casa degli artisti di Milano, Gaia che ha cantato il pezzo sanremese Cuore amaro dal Maxxi di Roma, gli Apres La Classe e i Sud Sound System dall’Ilva di Taranto, gli Zen Circus dalle Secche della Meloria nel mare di Livorno per la loro Appesi alla luna e i Tre Allegri Ragazzi morti, reduci da un concerto in streaming a sostegno dei club italiani.

Alex Britti - Primo Maggio 2021
Alex Britti – Primo Maggio 2021

Spazio ai giovani con il contest 1MNext che ha visto gareggiare Cargo, Marte Marasco e Neno e trionfare il primo dei tre, dopo una lunga selezione e oltre 1000 iscritti. La scena romana protagonista con il folk di Folcast e WrongOnYou, reduci dalla partecipazione al Festival di Sanremo 2021 tra le Nuove Proposte, così come il vincitore Gaudiano che ha presentato la sua Polvere da sparo in un’inedita versione chitarra e voce. Provenienti dalla Capitale anche Fasma con Parlami, l’Orchestraccia e Il Tre, vero fenomeno degli ultimi tempi nel circuito rap.

Una delle autrici più in voga nel mondo urban che ruota soprattutto a Milano è la giovane Ginevra, ospite del Concertone come Bugo che presenta il nuovo singolo Come mi pare, potenziale hit estiva a causa di un ritornello martellante e facilmente memorizzabile e Motta, reduce dalla pubblicazione del nuovo album Semplice e che ha portato una botta di energia sul palco con il suo rock. Ha colpito molto il duetto tra Chadia Rodriguez e Federica Carta, con la prima che ha mostrato il seno per lanciare un messaggio di libertà.

Primo Maggio 2021 - Chadia Rodriguez e Federica Carta
Primo Maggio 2021 – Chadia Rodriguez e Federica Carta

Ad aprire la seconda parte e la serata del Concertone 2021 è Piero Pelù con Gigante e tutto il pubblico che inizia ad alzarsi e ballare come non si vedeva da tempo ormai. La Rappresentante di Lista si esibisce dagli ex stabilimenti Fiat di Termini Imerese sulle note di Amare, brano presentato all’ultimo Festival di Sanremo e già certificato disco d’oro. I Coma Cose infiammano il palco della Cavea con la loro alchimia prima dell’esibizione da San Giovanni di Antonello Venditti in Notte prima degli esami, con la speranza di poter tornare ad assistere a un live nella piazza storica del Primo Maggio. Ermal Meta presenta per la prima volta dal vivo Uno, il nuovo singolo destinato a conquistare le radio.

Ermal Meta - Primo Maggio 2021
Ermal Meta – Primo Maggio 2021

Madame dimostra di avere padronanza sul palco nonostante la giovane età e la poca esperienza in termini di live e presenta un medley in cui non può mancare Voce, hit dello scorso Sanremo. A proposito di mattatori sanremesi ospiti da remoto sono Colapesce Dimartino che offrono una versione acustica di Musica leggerissima, regina incontrastata da quasi due mesi delle vendite dei singoli in Italia. Il primo ospite internazionale è il francese Claudio Capeo che si esibisce in coppia con Gianna Nannini con una convincente cover di Nel blu dipinto di blu in versione folk.

Primo Maggio 2021 - Claudio Capeo e Gianna Nannini
Primo Maggio 2021 – Claudio Capeo e Gianna Nannini

Edoardo Bennato e la sua solita grinta sul palco con una band al gran completo dotata anche di archi che non hanno rinunciato a una spinta rock. Mara Sattei ha presentato il nuovo singolo Scusa, che testimonia la versatilità e la freschezza della sua proposta artistica. Mattatore della serata è Fedez che presenta prima un medley degli ultimi singoli e poi lancia un messaggio diretto sia nei confronti della Lega facendo nomi e cognomi di esponenti del partito rei di affermazioni discriminatorie nei confronti della categoria LGBT+ e alla RAI che lo aveva minacciato di censurarlo. Sul palco poi con lui anche Francesca Michielin sulle note di Chiamami per nome.

Fedez - Primo Maggio 2021 discorso
Fedez – Primo Maggio 2021 discorso

Max Gazzè si presenta con la Magical Mistery Band capitanata da Daniele Silvestri al piano e omaggia Erriquez della Bandabardò insieme a Finaz e Piero Pelù con una cover di Se mi rilasso colasso. Francesco Renga e Noemi mostrano le loro indubbie capacità vocali spingendo il pubblico a battere le mani e a cantare i loro classici. Enrico Ruggeri si esibisce in Peter Pan dall’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Milano.

Primo Maggio 2021 - Max Gazzè, Piero Pelù, Finaz e il loro omaggio a Erriquez
Primo Maggio 2021 – Max Gazzè, Piero Pelù, Finaz e il loro omaggio a Erriquez

Fabrizio Moro e la sua energia per un omaggio al nostro paese in L’Italia è di tutti prima del duetto tra Fast Animals and Slow Kids e Willie Peyote in Cosa ci direbbe, il loro ultimo singolo dalla forte critica sociale. Classe e contaminazioni nella proposta di Ghemon, elegantissimo e stiloso anche musicalmente. Michele Bravi commuove con due brani tratti da La geografia del buio, l’introspettivo nuovo album che racconta il suo percorso di rinascita dopo un periodo di forte dolore e solitudine. A chiudere il Concertone sono gli Extraliscio con il loro progetto ibrido che abbraccia folk, musica da balera e punk.

Primo Maggio 2021 - Michele Bravi
Primo Maggio 2021 – Michele Bravi

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui