Come iniziare subito a ridurre il consumo di acqua, ecco qualche buon consiglio

Goccia d'acqua (foto Rony Michaud)

L’acqua è un bene sempre più prezioso e che dovremmo imparare a non considerare più come inesauribile: ecco qualche buon consiglio per ridurre da subito il consumo di acqua ed aiutare il pianeta

L’emergenza climatica è un problema che coinvolge tutte le persone e far finta di niente non aiuta proprio nessuno.

Negli ultimi giorni si è parlato di emergenza rispetto all’acqua. Ci ha colpiti il fatto che è stato proclamato una specie di stato di emergenza e che alcuni paesi hanno chiuso l’acqua durante le ore notturne.

Ma come si è arrivati a questo punto?

Le persone non riescono a capire come, nel 2022, in un mondo civilizzato (o comunque in un paese non del terzo mondo), possano esserci problemi di questo genere. Il problema è radicato nel nostro modo di vivere e di pensare. Siamo abituati a fare e usare tutto ciò che desideriamo senza prendere in considerazione le eventuali conseguenze.

La mancanza di acqua è da sempre vista come un problema lontano, dell’Africa, del Sud-est Asiatico o dell’America Latina, ma è ormai arrivato anche nella ricca Europa. Quella che non si è mai troppo impegnata per salvaguardare il nostro pianeta e che pensa a cose futili come, ad esempio, le slot di NetBet.

Acqua in africa (foto Charles Nambasi)

Come iniziare a ridurre il consumo di acqua?

Ci sono diverse opinioni in merito, ma ci sono alcune cose su cui tutti siamo d’accordo. Vediamo qui di seguito alcuni consigli per ridurre il consumo di acqua, perché ognuno di noi può cambiare e migliorare il pianeta se lo desidera.

1 – Preferire la doccia

A tutti piace farsi un bel bagno caldo, ma questo ha delle ripercussioni pesanti. Meglio farsi una doccia veloce e soprattutto chiudere l’acqua mentre ci si sta insaponando.

Questo perché riempire una vasca equivale ad utilizzare ben 100 litri d’acqua mentre invece per una doccia bastano 60 litri.

Riducete al minimo i minuti sotto la doccia (anche se si sa che il getto caldo in inverno e quello freddo in estate sono davvero perfetti per rigenerarsi).

Doccia uomo (foto efes)

2 – Riciclate l’acqua

Se avete piante da innaffiare, potete pensare di riciclare l’acqua. Per esempio, quando piove potete raccogliere l’acqua piovana in un piccolo recipiente e poi utilizzarla piano piano.

Dopotutto le piante sono solite ricevere l’acqua piovana e non l’acqua potabile che esce dal nostro rubinetto.

3 – Chiudete il rubinetto

I cosiddetti “tempi morti” vanno assolutamente evitati!

Evitate di tenere l’acqua aperta quando vi state lavando le mani o i denti. Potreste consumare (inutilmente) tra gli 8 e i 12 litri di acqua!! Moltiplicati per le volte che vi lavate i denti all’interno di una settimana è davvero tantissimo!

Rubinetto aperto (foto Karolina Grabowska)

4 – Tirate lo sciacquone solo quando è necessario

Tirare l’acqua ogni singola volta che si va in bagno non è l’ideale. Se per esempio siete in due in casa e dovete entrambi fare la pipì, potete pensare di tirarla un’unica volta quando entrambi l’avete fatta.

Ovviamente questo non è applicabile in altri casi!

5 – Preferire un’alimentazione vegetale

La percentuale di vegetariani e vegani sta aumentando di giorno in giorno, ma non è una condizione obbligatoria per nessuno. Si tratta di una scelta consapevole che una persona compie in totale autonomia.

Se volete continuare a mangiare carne, ma fare del bene all’ambiente e ridurre il consumo di acqua, il consiglio è di ridurre il consumo in generale di animali o di alimenti di derivazione animale. Questo perché è stato dimostrato che è necessaria tantissima acqua per poter abbeverare gli animali da macello o da formaggio.

Se già mangiate carne (o pesce) 7 giorni su 7, provate a ridurne piano piano l’utilizzo. Facendo ciò avrete dei benefici personali e farete anche del bene per il pianeta.

Barbecue carne (foto Philipp T)

Come avete visto ci sono tanti modi per ridurre il consumo di acqua e aiutare il nostro pianeta, dovete solo iniziare!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome