Canali Fox: da The Hot Zone a Romolo+Giuly, le novità di settembre!

Canali Fox - Romolo + Giuly, The Hot Zone
In arrivo sui canali Fox a settembre la seconda stagione di Romolo + Giuly e la nuova serie thriller-drama The Hot Zone!

Dalla seconda stagione di Romolo + Giuly: La Guerra Mondiale italiana al nuovo thriller-drama The Hot Zone; dal documentario su Notre-Dame all’impegno ambientalista. Ecco tutte le novità di settembre sui canali Fox!

Su Fox torna Romolo + Giuly con la seconda stagione!

La guerra mondiale italiana sta per ricominciare. Dopo l’exploit della prima stagione, torna su Fox dal 16 settembre alle 21.15 su Fox la seconda stagione di Romolo + Giuly: La Guerra Mondiale italiana, l’innovativa serie tv che ha riportato con successo la commedia sulla pay tv italiana. Mentre nella prima stagione il tormentato amore tra Romolo Montacchi e Giuly Copulati sembrava potesse essere l’unico modo per riunificare Roma e salvarla dalla Guerra Mondiale Italiana, in questa seconda stagione vedremo un conflitto ancora vivo e sempre più estremo. Con l’esplosione del Vesuvio e la disfatta dei romani, che hanno perso la Guerra anche a causa della loro indolenza, milanesi e napoletani hanno conquistato la Città Eterna e l’Italia è stata divisa in due da un governo federalista.

Oltre a tutto il cast principale con Romolo (Alessandro D’AmbrosiUn medico in famiglia); Giuly (Beatrice Arnera, Tini: la nuova vita di Violetta, Addio fottuti musi verdi, Non c’è campo); Giangi (Niccolò SenniPreferisco il paradiso, Come tu mi vuoi, Tonno spiaggiato); Deborah (Ludovica MartiniPink Different, Poveri ma ricchissimi); Don Alfonso (Fortunato CerlinoGomorra) e Giorgio Mastrota (nei panni di un malefico se stesso), ritroviamo anche gli altri personaggi più amati della serie: Michela Andreozzi (Nove lune e mezza, Sconnessi) nella parte della madre di Giuly, Olimpia Copulati; Lidia Vitale (La meglio gioventù) nei panni della pasionaria Anna Montacchi, madre di Romolo; David Pietroni e Matteo Nicoletta sono i fidati amici di Romolo. E ancora Nunzia Schiano (Benvenuti al Sud, Dogman) nel ruolo di Donna Assunta, la mammà di Don Alfonso, e Federico Pacifici (Non uccidere, La linea verticale) nei panni di Arfio Montacchi, il burbero padre di Romolo. La serie vede anche la partecipazione straordinaria di Francesco Pannofino (Boris, Così è la vita) nel ruolo del politico voltagabbana Edoardo Pederzoli.

Come disse Shakespeare (o Giorgio Mastrota della Centrale del Male)…

Geplaatst door Romolo + Giuly: la guerra mondiale italiana op Zondag 18 augustus 2019

Tante le guest star d’eccezione che hanno impreziosito questa seconda stagione: Carlo Conti e il re delle televendite Roberto Da Crema nella parte di loro stessi, mentre un’inedita Luciana Litizzetto vestirà i panni di Dio e Giobbe Covatta quello di Carlo Marzo, l’ultimo comunista al mondo. Tra gli altri cameo anche quelli di Max Vado (Sconnessi, Nove lune e mezza)Lodovica Comello, Enrico Papi e Cristiano Malgioglio.

National Geographic: thriller-drama, cultura e documentari

The Hot Zone

Ispirata a fatti realmente accaduti e già raccontati nell’omonimo best-seller internazionale di Richard Preston, The Hot Zone è un thriller-drama che, tra scienza e  vicenda umana, racconta in 6 episodi la storia della scoperta del virus Ebola e della lotta contro il tempo per evitare una terribile epidemia mondiale. The Hot Zone sarà in onda su National Geographic, con due episodi a serata, dal 4 settembre, il mercoledì alle 20:55. Nel cast, assieme al premio Emmy e Golden Globe Julianna Margulies (l’infermiera Carol Hataway in E.R .e l’avvocato Alicia Florrick in The Good Wife) che interpreta la tenente colonnello Nancy Jaax, anche Liam Cunningham (Ser Davos Seaworth in Game of Thrones) nella parte del Dottor Wade Carter, maestro e mentore di Nancy.

E’ il 1980 quando un ignaro medico keniota esamina un paziente con sintomi mai visti fino ad allora. Trascorrono 9 anni e in uno centro di ricerca scientifica della Virginia, a pochi chilometri dalla Casa Bianca, il micidiale virus Ebola fa la prima apparizione sul suolo americano colpendo alcuni esemplari di scimmia. La scoperta – e il contenimento – di questo virus letale, con allora un tasso di mortalità del 90%, vengono affidati a un gruppo di coraggiosi scienziati dell’USAMRIID – la struttura dell’esercito per la ricerca sulla guerra biologica – guidati dalla tenente colonnello Nancy Jaax. L’istinto e l’esperienza di Nancy le fanno immediatamente capire che si tratta di un virus sconosciuto ed estremamente aggressivo. Nonostante lo scetticismo dei colleghi, ma con il sostegno del marito (Noah Emmerich, The Truman Show, The Americans) e l’aiuto prezioso del suo maestro e mentore, il Dottor Wade Carter, Nancy cercherà di capire cosa stia realmente accadendo.

Notre-Dame, nel cuore dell’inferno

15 aprile 2019. Ore 18:20. Un allarme suona mentre la messa del lunedì santo è in corso a Notre-Dame de Paris. Notre-Dame, simbolo architettonico, culturale e religioso d’Europa, sta bruciando. È l’inizio di una lotta di epiche proporzioni, una corsa contro il tempo sotto gli occhi del mondo intero. Notre-Dame, nel cuore dell’inferno, in onda su National Geographic martedì 17 settembre alle 20:55, ripercorre quelle ore ricostruendo passo dopo passo le complicate operazioni per lo spegnimento dell’incendio, attraverso i video esclusivi delle squadre di intervento, interviste e ricostruzioni grafiche.

Agire ora: impegno globale

Un progetto di sensibilizzazione sul tema della povertà estrema e della sostenibilità che vede coinvolte in prima linea alcune delle più grandi star di Hollywood. Dal 7 settembre, il sabato alle 22:55, National Geographic propone Agire ora: impegno globale, il documentario in 6 episodi che vede impegnati nomi come Hugh Jackman, Priyanka ChopraRachel BrosnahanDarren CrissPharrel Williams e Usher. Girato tra Filippine, Messico, Stati Uniti e Sud Africa, la serie è stata realizzata in collaborazione con Procter & Gamble e con Global Citizen, l’organizzazione il cui scopo è fare pressioni affinché i leader mondiali onorino gli impegni presi per il raggiungimento degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile.

11 Settembre: paura nei cieli

La mattina dell’11 settembre 2001, sono 500 gli aerei in volo sul nord Atlantico. Nessuno sa se tra questi ci siano altri voli in mano ai terroristi. 4500 vite sono nelle mani di un piccolo gruppo di controllori di volo della zona rurale di Gander il cui compito è far atterrare in breve tempo 167 aerei evitando incidenti. 11 Settembre: Paura nei cieli sarà in onda su National Geographic martedì 11 settembre alle 21:55.

Per tutti gli aggiornamenti dedicati ai canali Fox, continuate a seguirci!

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui