Cambio tutto!, recensione: la Lodovini fa bene a ripartire da se stessa

Cambio tutto!, recensione: Valentina Lodovini fa bene a ripartire da se stessa

Cambio tutto! è una commedia che invita a guardare la propria vita da una prospettiva completamente diversa: la recensione del film con Valentina Lodovini alle prese con una riscoperta di sè che diverte nonostante riproponga qualche stereotipo già visto.

La rivoluzione di Giulia… per Giulia

Giulia (Valentina Lodovini) ha 40 anni e le sue giornate trascorrono all’insegna dello stress. Ogni giorno le sembra di combattere contro il mondo intero: un capo (Andrea Pisani) senza alcuna esperienza e troppo debole di fronte al fascino delle giovani impiegate, un compagno pittore squattrinato (Dino Abbrescia) che si fa mantenere insieme al sui irrequieto figlio adolescente (Claudio Larena), una migliore amica superficiale e interessata solo a se stessa (Flora Canto), una sorella gattara e instabile in amore (Chiara Spoletini), un ex fidanzato ignavo (Libero De Rienzo) e un vicino di casa tanto irrispettoso quanto rumoroso (Nicola Nocella). Il tutto condito dalla continua lotta con la bilancia e con quei chili che proprio non vogliono andarsene. La sua vita cambia quando entra nello studio di un counselor olistico (Neri Marcorè): ma nella vita di Giulia è davvero tutto da cambiare oppure qualcosa merita di essere salvato?

Spunti già visti ma ri-attualizzati

Cambio tutto! (qui il video della conferenza stampa di presentazione con la protagonista e il regista) propone un mix piacevole, composto da un presupposto ampiamente rappresentato sul grande schermo – quello del reinventare se stessi – con elementi attuali come il counseling o gli influencer. Da un lato c’è lo stereotipo della donna portata all’esasperazione dalla vita di tutti giorni e dall’interazione con amici, colleghi, fidanzati e familiari troppo egoisti per ascoltarla. Dall’altra però ci sono delle cure olistiche e una descrizione piuttosto verosimile del presente. La morale della favola non inventa nulla di fuori dal comune, eppure regala un bel messaggio di incoraggiamento: quando si cerca la felicità bisogna partire dai propri desideri senza farsi condizionare da niente e nessuno.

Valentina Lodovini e Libero De Rienzo inuma scena di "Cambio tutto!"
Valentina Lodovini e Libero De Rienzo inuma scena di “Cambio tutto!” ©foto Moris Puccio

Valentina Lodovini è Giulia

Valentina Lodovini è un’ottima padrona di casa. Dotata del giusto fascino ma senza prendersi troppo sul serio, l’attrice è credibile nella trasformazione da donna pacata e infelice a piena protagonista della sua vita. Nel mezzo ci sono sfuriate, cadute, prese di posizione, figuracce, rivincite e tutti i colori che ci si aspetta da questo tipo di commedia. I ritmi sono vivaci seppure si pecchi di qualche ingenuità narrativa, ma la regia di Guido Chiesa resta in linea con il genere e permette al pubblico di passare il tempo in modo assolutamente piacevole.

Nuova vita: chi entra, chi esce

La commedia è anche ricca di divertenti personaggi secondari: dal vicino di casa festaiolo al vigile poco professionale, passando per l’ex fidanzato fin troppo presente e per il compagno profittatore. La caratterizzazione di ciascuno è netta e ben definita, a volte portata al limite ma comunque credibile. Ognuno di loro mette alla prova la protagonista in modi diversi e riesce a tirare fuori diversi lati del suo carattere. Nel mucchio, va apprezzata la differenziazione operata da Giulia: alcuni rapporti continueranno a far parte della sua nuova vita, con le opportune correzioni, mentre su altre verrà calato il definitivo sipario. Il tutto seguendo una scala di valori veritiera nella quale chiunque potrebbe immedesimarsi nella propria quotidianità.

Cambio tutto! debutta su Amazon Prime Video il 16 giugno; è una produzione Colorado Film in collaborazione con Medusa Film.

VOTO:

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui