Bye Bye, recensione del nuovo e sperimentale album di Annalisa

Annalisa-Bye Bye-Banner

La nuova esperienza musicale di Annalisa nel segno dell’album Bye Bye e del singolo Il mondo prima di te.

Da interprete ad autrice

Agli albori del terzo posto al 68° Festival di Sanremo con Il mondo prima di te, Annalisa ha definitivamente smesso di vestire i panni di figlia del talent Amici di Maria De Filippicui aveva partecipato nel 2011. Oltre al ruolo di cantante, ha infatti consolidato anche il ruolo di autrice, valore aggiunto sperimentato nel brano Solo presente già nel suo primo album, uscito appena dopo la partecipazione al talent. Attraverso questo duplice veste Annalisa è stata in grado raggiungere ciò che potrebbe essere la sua completa maturità artistica. Bye Byeprodotto da Michele Canova, contiene tredici tracce all’interno delle quali la tendenza pop di Annalisa viene man mano accompagnata da sonorità più cupe.

La forte versatilità stilistica

La fusione di suoni che Annalisa propone nel suo nuovo disco agisce all’interno di due macro-linguaggi musicali che si identificano con gli stili pop ed elettrosound, una perfetta combinazione che conferisce ad ognuno dei 13 brani la propria individualità stilistica. Lasciando scorrere le tracce si percepiscono momenti di forte predominanza elettronica a volte dissolta lungo la linea lievemente edulcorata di un gusto “melody” tipico del genere a cui, pur con le dovute riserve, Annalisa ancora appartiene. Sono da evidenziare, comunque, le sperimentazioni sonore specialmente nelle ripercussioni ritmiche di Bye Bye e nell’impianto sonoro di Direzione la vita, il cui groove difficilmente abbandona l’ascoltatore. L’istintiva consapevolezza è alla base di una policromia vocale, come in Le parole non mentono, perfettamente in linea con il contesto innovativo dell’album. E’ oltremodo da applausi il featuring con Mr. Rain, Un domani, da cui trapela una personalità sognatrice ma, allo stesso tempo, realista e pronta a voltare pagina dopo una delusione.

Un saluto al passato

Con Bye Bye la cantante ligure non propone un percorso realizzato esclusivamente mediante nuove sperimentazioni sonore ma anche attraverso una costruzione testuale che parte da una travagliata esperienza che si concentra su un passato ricco di vicissitudini. Tutto da lasciarsi alle spalle senza rancore, come la stessa Annalisa ha espresso ai microfoni di Radio 105, raccontando le trascorse difficoltà realizzative. Oltre ad essere una riscoperta musicale, Bye Bye è una rinascita interiore, primo tassello di una trasformazione che lei stessa attende e affronta con serenità, mutando ogni cambiamento in energia positiva, come confermato da una canzone del calibro di Il mondo prima di te.

Totalmente nuova?

Il nuovo disco di Annalisa chiarisce senza alcun dubbio le intenzioni prossime della cantante. La preparazione del suo Tour è volutamente segnata da importanti date come quella del 10 maggio all’Atlantico Live di Roma a cui seguirà, il 14 maggio, il concerto all’Alcatraz di Milano. Resta da chiedersi, però, se Bye Bye rappresenti ancora una fase di transizione nella svolta personale dichiarata dalla cantante o se sia il contributo di partenza per l’ascesa di un nuovo genere musicale. La risposta potrebbe arrivare dal target giovanile del pubblico a cui il disco si rivolge. Riconoscendo l’accurata ricerca di Annalisa in questo nuovo progetto non si può cancellare il ricordo di Nali che, tre anni fa, incantò il pubblico del Teatro Ariston sfiorando il podio con Una finestra tra le stelle.

Su Amazon, utilizzando i seguenti link, è possibile acquistare sia l’album in formato standard, sia in versione esclusiva autografata da Annalisa.

L’album Bye Bye di Annalisa, anticipato dal singolo sanremese Il mondo prima di te, è uscito venerdì 16 febbraio 2018, prodotto e distribuito da Warner Music Italy.

[yasr_overall_rating]

 

Tracklist

  1. Bye Bye
  2. Direzione la vita
  3. Il mondo prima di te
  4. Bianco nero e grigio
  5. Le parole non mentono
  6. Un domani (feat. Mr. Rain)
  7. Illuminami
  8. Ogni festa
  9. Dimenticherai
  10. Il prossimo weekend
  11. Specchio
  12. Superare
  13. Dov’è che si va

1 commento

  1. Buon album con qualche alto e qualche basso, ma che ancora non esprime al massimo le ottime potenzialità di Annalisa che dovrebbe magari scrivere pezzi un po’ più “alti” piuttosto che per adolescenti.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui