Benji e Fede a EPCC Live: “Il concerto all’Arena si farà prima possibile e sarà l’ultimo del duo”

Benji e Fede ospiti a EPCC Live di Alessandro Cattelan raccontano che il loro scioglimento è avvenuto mantenendo ottimi rapporti e che l’ultimo concerto all’Arena di Verona si farà il prima possibile.

Quello del 3 maggio all’Arena di Verona sarebbe stato il loro ultimo concerto, ma per l’emergenza causata dal Covid-19 è stato rimandato a data da destinarsi. Ospiti di EPCC LIVE per una inedita ed esclusiva intervista, seguita da un collegamento a 4 con le loro compagne Bella Thorne e Paola Di Benedetto e i due cantanti e loro compagni. Accompagnati da Alessandro Cattelan al pianoforte Benji & Fede si  sono esibiti sulle note di Don’t Look Back in Anger, degli Oasis, un pezzo che, prima della loro separazione, vuole essere anche un bel messaggio per i fan del duo.

Prima dell’esibizione a EPCC, i due hanno parlato anche di quello che hanno definito uno «stop» alla propria esperienza musicale: «Non vogliamo dire che sia un addio ma nemmeno un arrivederci per non lasciare la speranza magari di tornare insieme, ma è una decisione che abbiamo preso insieme, che ci è sembrata giusta a livello personale. Ecco, noi due siamo in buoni rapporti. Sicuramente è stata una doccia fredda per i fan – hanno proseguito – però noi cercheremo comunque di stare vicini a prescindere, come Benjamin e come Federico, alle persone che ci sono state vicine in questi anni e che ci hanno sempre supportato. Il concerto all’Arena ci sarà, speriamo il prima possibile».

Benji e Fede - Naked (2)
Benji e Fede – Naked copertina
Per aprire la puntata di EPCC LIVE di ieri sera, Alessandro Cattelan ha preso in prestito le parole da Mark Renton di Trainspotting. Lo ha fatto nello stile del suo show, con un riadattamento del celebre e potentissimo monologo del film Choose life (Scegliete la vita), trasposto nell’epoca del Coronavirus. Una felpa, immagini della città sullo sfondo, Ale è un runner con tanto di mascherina. «Oggi è il secondo giorno della fase 2 e dopo due mesi chiusi in casa siamo finalmente più liberi di scegliere – esordisce Alessandro – Cos’ho
scelto per prima cosa? Io ho scelto di correre». Ed ecco un elenco di cose da scegliere. Fino alla conclusione, la scelta del “nemico”.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui