Balliamo sul mondo, buona la prima del musical con le canzoni di Ligabue

Balliamo sul mondo

Il progetto legato al musical Balliamo sul mondo racconta Luciano Ligabue salendo sul palco del Teatro Nazionale Che Banca! di Milano al termine della prima che è partito tre anni fa.

Un esordio applauditissimo e che ha emozionato il pubblico presente in sala. Lo spettacolo Balliamo sul mondo ha regalato momenti divertenti e drammatici, colpi di scena e una forte intensità emotiva che il cast e la regista Chiara Noschese hanno saputo trasmettere agli spettatori. Il tutto, ovviamente, sulle note di 20 canzoni, successi eterni del rocker di Correggio.

Parole e musiche che sono state veicolo per due viaggi nel tempo: quello raccontato nella storia (il gruppo di amici che vive il Capodanno del 1990 e poi si ritrova 10 anni dopo, nella notte che porta il mondo nel terzo millennio) e quello virtuale di ogni fan di Ligabue presente a teatro, che, ascoltando quelle canzoni, ha finito inevitabilmente per pescare nel proprio cassetto personale di ricordi, rivivendo… ‘Certe notti’. Le notti di un tempo in cui – magari freschi di patente e certamente carichi di splendidi sogni sul futuro che stava arrivando – si prendeva la macchina per uscire al sabato sera, si inseriva la cassetta nell’autoradio e si cantava ‘assieme’ al Liga. Flashback ed emozioni di vita vissuta attraverso quelle colonne sonore.

«La proposta mi venne fatta 3 anni fa spiega Ligabue mi venne detto ‘Possiamo fare un musical con le tue canzoni?’ Io risposi ‘Sì, fatemi capire di cosa si parla’. Poi è arrivato il copione da lei (Ligabue indica la regista Chiara Noschese, ndr). Copione molto convinto. Mi è venuta voglia di metterci di metterci dentro un po’ di dialoghi ogni tanto. Perché Mario lo conosco abbastanza bene (sorride, ndr). E il resto lo avete visto e..».

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui