BAFTA TV 2020: trionfo da record per Chernobyl, miglior serie The End of the F***ing World

Ai BAFTA TV 2020 trionfa la miniserie Chernobyl, che fa il nuovo record di premi vinti, mentre a sorpresa le migliori serie tv sono The End of the F***ing World e Stath Lets Flats: ecco premiati e clip video della cerimonia

Ieri sera sono stati assegnati i BAFTA TV 2020, gli Oscar inglesi per la televisione e le serie tv, attraverso una cerimonia di premiazione virtuale condotta da Richard Ayoade, che ha visto i vincitori collegati in streaming da casa.

Le migliori serie: grandi sorprese con The Crown battuta

La serata ha regalato diverse sorprese ed un’unica certezza. Sorprendenti sono state infatti le vittorie di The End of the F***ing World, miglior serie drama, che batte la favoritissima The Crown, e di Stath Lets Flats di Channel 4, miglior serie comedy che supera la favoritissima Fleabag.

Le migliori interpretazioni comedy, altre sorprese

A proposito di Fleabag, un’altra grande sorpresa è la vittoria come migliore interpretazione femminile comedy non della protagonista Phoebe Mary Waller-Bridge, ma di Sian Clifford, che interpreta sua sorella nella serie. La miglior interpretazione maschile comedy è quella di Jamie Demetriou, protagonista e creatore proprio della sitcom Stath Lets Flats, in cui è un inetto agente immobiliare greco-cipriota.

Chernobyl fa il record dei BAFTA

La certezza è invece il favorito Chernobyl, la claustrofobica miniserie sul disastro nucleare sovietico, che vince due BAFTA per la migliore miniserie e l’attore protagonista a Jared Harris. A questi si aggiungono i sette premi tecnici già assegnati qualche giorno fa ai BAFTA Craft, per un totale di 9 premi vinti (su 14 nomination), record assoluto nella storia dei BAFTA.

Premi agli attori, tra emergenti e il ritorno di Glenda Jackson

Miglior attrice è invece la grande Glenda Jackson (2 Oscar come protagonista negli anni ’70), per il dramma della BBC Elizabeth Is Missing, suo primo ruolo televisivo dopo oltre 25 anni, in cui interpreta un’anziana affetta da Alzheimer che deve risolvere un doppio mistero. Migliori attori non protagonisti sono Naomi Ackie, la vendicativa autostoppista di The End of the F***ing World e Will Sharpe, il prostituto tossicodipendente anglo-giapponese di Giri / Haji – Dovere / Vergogna.

Gli altri premi principali, fino a Idris Elba

Le miglior serie fattuale è la controversa Leaving Neverland di Channel 4 e HBO sulle accuse di molestie a Michael Jackson, mentre la miglior serie internazionale è When They See Us, storia vera di quattro ragazzi di colore ed un ispanico, ingiustamente condannati per l’aggressione ad una jogger a New York. Miglior documentario singolo è The Last Survivors, sugli ultimi inglesi sopravvissuti all’Olocausto, e miglior drama singolo è The Left Behind, in cui un operaio gallese commette un crimine d’odio indossando una maschera da maiale. Infine un BAFTA speciale per l’attore Idris Elba.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui