BAFTA 2021: trionfa Nomadland, premiati Anthony Hopkins e Frances McDormand

BAFTA 2021 - trionfa Nomadland

Ai BAFTA 2021, gli Oscar inglesi, trionfa Nomadland di Chloé Zhao, seconda regista donna a vincerlo, mentre Sir Anthony Hopkins batte il compianto Boseman: ecco tutti i premiati, tra conferme e sorprese, e i video dei vincitori

Sono stati assegnati ieri i BAFTA 2021, gli Oscar del cinema inglese, da parte della British Academy of Film and Television Arts, con una cerimonia di premiazione virtuale dalla Royal Albert Hall di Londra, come già avvenuto per i Golden Globe.

Trionfatore della serata è stato Nomadland di Chloé Zhao che, forte di 7 nomination, ha portato a casa 4 premi, ovvero i tre principali miglior film, regia, attrice protagonista Frances McDormand, più quello per la fotografia. Tra l’altro la Zhao è appena la seconda donna nella storia a vincere nella categoria regia: prima di lei c’era riuscita solo Kathryn Bigelow nel 2009. A questo punto, dopo essersi già aggiudicato anche il Golden Globe e il Critics’ Choice, Nomadland è sempre più saldamente il favorito per la vittoria degli Oscar.

Due BAFTA importanti se li aggiudica Una donna promettente di Emerald Fennell, che vince per la miglior sceneggiatura originale e soprattutto come miglior film britannico.

Due statuette altrettanto pesanti anche per The Father di Florian Zeller, che vince per la miglior sceneggiatura non originale e per il suo grande protagonista Sir Anthony Hopkins, che batte a sorpresa il compianto Chadwick Boseman (vincitore finora di tutti i premi).

I BAFTA per i migliori attori non protagonisti vanno a Daniel Kaluuya per Judas and the Black Messiah (anche lui con l’Oscar già in tasca) e, un po’ a sorpresa, all’attrice sudcoreana Youn Yuh-jung per Minari.

E mentre il premio per la Stella nascente va alla 19enne Bukky Bakray, protagonista di Rocks, il Disney Pixar Soul porta a casa le statuette per il miglior film d’animazione e la miglior colonna sonora. Infine il miglior film straniero è ancora una volta Un altro giro di Thomas Vinterberg, mentre il miglior debutto per un inglese è quello di Remi Weekes, regista e sceneggiatore dell’horror His House.

Il grande regista Ang Lee ha quindi ricevuto il BAFTA Fellowship (premio alla carriera), e l’attore e regista Noel Clarke quello per il contributo al cinema inglese. La clip dell’In Memoriam si è aperta invece con il ricordo del Principe Filippo di Edimburgo, proseguendo poi sulle toccanti note di Ennio Morricone (anche lui ricordato) nel salutare gli artisti morti nell’ultimo anno.


Tutti i vincitori e le nomination dei BAFTA 2021

Miglior film
Una donna promettente
The Father
The Mauritanian
Nomadland
Il processo ai Chicago 7

Miglior film britannico
Calm With Horses
Una donna promettente
The Father
His House
Limbo
The Mauritanian
Mogul Mowgli
La nave sepolta
Rocks
Saint Maud

Miglior regista
Lee Isaac Chung – Minari
Sarah Gavron – Rocks
Shannon Murphy – Babyteeth
Thomas Vinterberg – Un altro giro
Chloé Zhao – Nomadland
Jasmila Žbanić – Quo Vadis, Aida?

Miglior esordio di un regista, sceneggiatore o produttore britannico
Rose Glass (regista/sceneggiatrice), Oliver Kassman (produttrice) – Saint Maude
Theresa Ikoko, Claire Wilson (sceneggiatrici) – Rocks
Ben Sharrock (regista/sceneggiatore), Irune Gurtubai (produttrice) – Limbo
Jack Sidey (regista/sceneggiatore) – Moffie
Remi Weekes (regista/sceneggiatore) – His House

Miglior attore protagonista
Riz Ahmed – Sound of Metal
Chadwick Boseman – Ma Rainey’s Black Bottom
Adarsh Gourav – La tigre bianca
Anthony Hopkins – The Father
Mads Mikkelsen – Un altro giro
Tahar Rahim – The Mauritanian

Miglior attrice protagonista
Bukky Bakray – Rocks
Radha Blank – The Forty-Year-Old Version
Vanessa Kirby – Pieces of a Woman
Frances McDormand – Nomadland
Wunmi Mosaku – His House
Alfre Woodard – Clemency

Miglior attore non protagonista
Daniel Kaluuya – Judas and the Black Messiah
Barry Keoghan – Calm With Horses
Alan Kim – Minari
Leslie Odom Jr. – One Night In Miami…
Clarke Peters – Da 5 Bloods
Paul Raci – Sound of Metal

Miglior attrice non protagonista
Niamh Algar – Calm With Horses
Kosar Ali – Rocks
Maria Bakalova – Borat – Seguito di film cinema
Dominique Fishback – Judas and the Black Messiah
Ashley Madekwe – County Lines
Yuh-Jung Youn – Minari

Miglior sceneggiatura originale
Emerald Fennell – Una donna promettente
Jack Fincher – Mank
Theresa Ikoko, Claire Wilson – Rocks
Tobias Lindholm, Thomas Vinterberg – Un altro giro
Aaron Sorkin – Il processo ai Chicago 7

Miglior sceneggiatura non originale
Ramin Bahrani – La tigre bianca
Moira Buffini – La nave sepolta
Christopher Hampton, Florian Zeller – The Father
Rory Haines, Sohrab Noshirvani, M.B. Traven – The Mauritanian
Chloé Zhao – Nomadland

Miglior film in lingua straniera
Un altro giro
Cari compagni!
Minari
I miserabili
Quo Vadis, Aida?

Miglior film d’animazione
Onward – Oltre la magia
Soul
Wolfwalkers – Il popolo dei lupi

Miglior fotografia
Judas and the Black Messiah
Mank
The Mauritanian
Nomadland
Notizie dal mondo

Miglior montaggio
Una donna promettente
The Father
Nomadland
Il processo ai Chicago 7
Sound of Metal

Miglior colonna sonora
Una donna promettente
Mank
Minari
Notizie dal mondo
Soul

Miglior scenografia
The Father
Mank
La nave sepolta
Notizie dal mondo
Rebecca

Migliori costumi
Ammonite
Emma
Ma Rainey’s Black Bottom
Mank
La nave sepolta

Migliori trucco e acconciature
Elegia americana
Ma Rainey’s Black Bottom
Mank
La nave sepolta
Pinocchio

Migliori effetti speciali
Greyhound
The Midnight Sky
Mulan
Tenet
L’unico e insuperabile Ivan

Miglior sonoro
Greyhound
Nomadland
Notizie dal mondo
Soul
Sound of Metal

Miglior casting
Calm With Horses
Una donna promettente
Judas and the Black Messiah
Minari
Rocks

Miglior documentario
Collective
David Attenborough: La vita sul nostro pianeta
The Dissident
Il mio amico in fondo al mare
The Social Dilemma

Miglior cortometraggio britannico
Eyelash
Lizard
Lucky Break
Miss Curvy
The Present

Miglior cortometraggio animato britannico
The Fire Next Time
The Owl and the Pussycat
The Song of A Lost Boy

Miglior stella nascente
Kingsley Ben-Adir
Morfydd Clark
Bukky Bakray
Sope Dirisu
Conrad Khan

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui