Addio a B.J. Thomas, celebre cantante di Raindrops Keep Falling on My Head

B.J. Thomas
B.J. Thomas

E’ morto il cantante B.J. Thomas, 70 milioni di dischi venduti, vincitore di 5 Grammy,  ed interprete dell’immortale Raindrops Keep Falling on My Head

B.J. Thomas, il pluripremiato cantante di Raindrops Keep Falling on My Head, è morto ieri nella sua casa di Arlington, in Texas, all’età di 78 anni, per complicazioni dovute ad un cancro ai polmoni al quarto stadio.

I medici avevano diagnosticato il male incurabile a Thomas per la prima volta a marzo, mentre stava ricevendo cure in una struttura sanitaria in Texas. La sua morte è stata confermata in un comunicato dal suo addetto stampa, Jeremy Westby.

#RIP The BJ ThomasI had the pleasure of first meeting BJ and Gloria while working as an intern on The Oak Ridge Boys’…

Pubblicato da Jeremy Westby su Sabato 29 maggio 2021

Billy Joe Thomas, nato il 7 agosto 1942 a Hugo, Oklahoma, ha vinto cinque volte il Grammy Award ed è stato inserito nella Grammy Hall of Fame. Ha venduto oltre 70 milioni di album in tutto il mondo, con un totale di otto volte alla 1° posto nelle varie classifiche di Billboard e 26 singoli nella classifica pop durante i suoi 50 anni di carriera.

Il suo brano più celebre è Raindrops Keep Falling on My Head, scritta da Burt Bacharach e Hal David, che vinse anche l’Oscar come miglior canzone nel 1970. Thomas disse in un’intervista: «Sono stato fortunato ad iniziare la mia carriera con quel brano e ora mi sento onorato e benedetto di aver avuto quella canzone da cantare nei miei spettacoli».

I successi di B.J. Thomas includono Raindrops Keep Fallin’ on My Head, Hooked on a Feeling, I’m So Lonesome I Could Cry, I Just Can’t Help Believing, (Hey Won’t You Play) Another Somebody Done Somebody Wrong Song, Don’t Worry Baby, Whatever Happened to Old Fashioned Love e New Looks from An Old Lover.

Nel 2020, gli è stato chiesto se stesse pensando alla pensione. «Non ci ho mai pensato molto. Sto ancora cantando a un certo livello che penso vada bene. Mi piacerebbe tornare l’anno prossimo, entro il prossimo autunno e poi fare ancora qualche anno, e vedere come va a finire».

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui