ArtCity 2019: Marina Massironi in Ma che razza di Otello

Marina Massironi

Marina Massironi presenta lo spettacolo Ma che razza di Otello per ArtCity 2019, una rivisitazione in chiave brillante dell’Otello Verdiano, in scena venerdì 2 agosto all’anfiteatro di Cassino.

Venerdì 2 agosto, alle ore 21.00Marina Massironi presenta Ma che razza di Otello di Lia Celi, un reading teatrale sull’Otello Verdiano, la sua genesi e il suo sviluppo, in uno spettacolo leggero, ironico e divertente. Lo spettacolo fa parte della rassegna Anfiteatro di ArtCity 2019, realizzata dal Polo Museale del Lazio, istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali diretto da Edith Gabrielli, si articola in cinque serate affidate ad artisti e interpreti d’eccezione per far vivere l’esperienza del “bello” immerso nella storia. Se a raccontarci l’Otello è Shakespeare è una tragedia, se ce lo racconta Verdi è un melodramma. Ma quando la narrazione della fosca vicenda del Moro è affidata a un’attrice brillante e trasversale come Marina Massironi e a un’autrice vivace – e appassionata melomane – come Lia Celi, il risultato è una inaspettata rilettura della storia dell’impresa verdiana, delle regole del melodramma e dei temi cari alla tragedia shakesperiana: la gelosia, il razzismo, il plagio, la calunnia. Il gioco della riscrittura propone un inedito punto di vista al femminile rispetto alle eroine del melodramma e si apre a divertenti e amari cortocircuiti con l’attualità. Marina Massironi restituisce al pubblico il triangolo Otello-Iago-Desdemona con umorismo sottile e spiazzante e momenti tragicamente appassionati, accompagnata al leggio da una tessitura di Musiche e immagini. La rassegna Anfiteatro continua e si conclude lunedì 5 agosto alle ore 21.00 con Laura Morante in Medea nell’anfiteatro di Cassino, lo spettacolo era stato precedentemente rinviato causa maltempo.

Marina Massironi in un momento dello spettacolo Ma che razza Otello
Marina Massironi in un momento dello spettacolo Ma che razza Otello

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here