Alex Britti, il nuovo singolo è Supereroi

Alex Britti
Alex Britti

Supereroi è il nuovo singolo di Alex Britti, con un sound che spazia dal blues al rap in una chiave prettamente elettronica, unita a un testo impegnato e riflessivo

Dopo un’intensa estate di concerti grazie all’Alex Britti Live 2023 che lo ha visto protagonista dei principali festival in giro per l’Italia, Alex Britti è pronto a stupire ancora con la release del nuovo singolo Supereroi disponibile in pre-save e fuori da domani venerdì 3 novembre per It.Pop, distribuito da Believe su tutte le piattaforme digitali e in radio, un brano coinvolgente dal sound blues, pop, rap e con contaminazioni urban.

Il terzo singolo del 2023, tra blues e rap

Supereroi scritto e prodotto da Alex Britti e finalmente pronto ad uscire a distanza di soli 6 mesi dalla release di Tutti come te Nuda – che la scorsa primavera hanno rivelato le sue due anime pop e cantautorale – promette di conquistare tutti gli appassionati grazie alla straordinaria combinazione di note che spaziano dal blues al rap in una chiave prettamente elettronica, unita a un testo impegnato e riflessivo. La canzone rappresenta un’evoluzione dello stile unico di Alex, che continua a sperimentare suoni del tutto distintivi, mescolando più generi musicali. Con la sua voce coinvolgente e accompagnato dalla sua fedele chitarra, Alex trasmette emozioni profonde che arrivano dirette agli ascoltatori.

Un brano dal connotato sociale, scritto durante il Covid

Supereroi parla di sacrificio e tenacia, è un brano dedicato a tutte le persone che provano a sopravvivere quotidianamente con un lavoro precario e sotto retribuito. Alex qui si rivolge a mamme e papà single alle prese con gli incastri delle proprie infinite giornate, ai sognatori che sperano sempre in un futuro migliore, a tutte le persone comuni che sono i veri supereroi della società: ci chiamano uomini mangiamo nuvole / giriamo nel traffico facciamo miracoli, ci chiamano santi ci chiamano eroi ma i salti mortali chi meglio di noi / ci chiamano angeli ci chiamano bestie / lavoriamo sodo abbiamo doti nascoste / teniamo duro noi siamo speciali, noi siamo come gli altri ma non siamo tutti uguali…

“Ho immaginato tanti “supereroi” reali nel 2020 durante il periodo covid, nei due mesi chiusi in casa pensavo non tanto al momento stesso ma a come sarebbe stato il “dopo”, racconta Alex Britti “un amico aveva aperto una sala prove pochi mesi prima, un altro amico un forno, come avrebbero affrontato le spese dell’avviamento dell’azienda, i musicisti, gli attori, i tecnici, le persone della sicurezza, come avrebbero fatto a pagare la retta della scuola dei figli se non si poteva lavorare?  e infatti tante persone sono state costrette a reinventarsi per tirare avanti, improvvisarsi in mestieri diversi, fare azioni non comuni, tirare fuori energia anche quando sai di non averne più, ecco, ho immaginato questi come i veri supereroi…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome