Alessandro Fullin, intervista Fullin legge Fullin: da bambino volevo essere una suora!

Video intervista esclusiva ad Alessandro Fullin, in scena all’Off/Off Theatre con Fullin legge Fullin, il suo esilarante, imperdibile e gaio recital.

Vi presentiamo la nostra video intervista esclusiva ad Alessandro Fullin, in scena all’Off/Off Theatre con il suo esilarante recital Fullin legge Fullin. Oggi alle 17.00 l’ultima replica della stagione per l’attore più gaio dello spettacolo italiano, che racconta alla sua maniera divertenti spezzoni della sua vita. Fullin è anche scrittore, e ci parla dei suoi libri, in quella che è la sua vocazione: far ridere. Non a caso lo slogan dello spettacolo è: «Un uomo percepito come comico, ma non per quello che realmente è: una missionaria!».

Sinossi: Il 4 e 5 maggio all’OFF/OFF Theatre arriva un comico di razza, la cui specie non è definibile, ma il cui pedigree è più che accertato. Alessandro Fullin si racconta attraverso l’attività che più lo appassiona: la scrittura. Nasce così Fullin Legge Fullin, lo spettacolo in cui un uomo viene percepito come comico e non per la sua reale essenza, ovvero quella di una missionaria. L’evergreen con cui Fullin ha riempito i teatri con orde di uomini, donne e Dio solo sa’ cos’altro. Folle folli di Fullin filantrope, pronte ad ascoltare Alessandro mentre legge la lista della spesa, oppure declama i suoi più spensierati aforismi, passando per le lettere d’amore (o le mail) mai inviate fino al ritratto di sé e delle sue mille anime. Gli anni passano e le carte aumentano e se ci fosse un ventilatore in sala, lo spettacolo farebbe subito effetto opera di Boltanski.

Il tono scanzonato a tratti e a momenti austero, tra la comicità esilarante e la tristezza solenne, assomiglia molto ai tweet con cui Fullin ogni giorno, saluta i propri follower alle 9 del mattino. Sessanta minuti tutti da assaporare, anche per chi l’ha già visto e di certo non può immaginare quale altra follia Alessandro abbia aggiunto alla sua già copiosa e geniale lista. Una ricerca al bandolo della matassa, nella disperata ricerca al filo logico di un gomitolo che anche Arianna avrebbe difficoltà a dipanare.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui