Addio a Doris Day, icona di Hollywood con la sua immortale Que sera, sera

Doris Day

È morta Doris Day icona hollywodiana degli anni ’50 e ’60, considerata la “fidanzata d’America”. Attrice e cantante di successo, la sua Que sera, sera (Whatever Will Be, Will Be) è diventata uno dei brani più celebri della storia.

Doris Day, autentica icona della Hollywood degli anni d’oro, è morta oggi a 97 anni a causa di una polmonite. Lo ha annunciato con un lungo ed accorato ricordo sui social la Doris Day Animal Foundation.

Doris Day, nome d’arte di Doris Mary Anne Kappelhoff è nata a Cincinnati il 3 aprile 1922 ed è stata un’attrice e cantante statunitense. Raggiunse il successo radiofonico e discografico negli anni quaranta come cantante di Big Band, successivamente come attrice cinematografica e poi ancora nei tardi anni sessanta e anche oltre come personaggio televisivo, sempre con un largo seguito di pubblico. Nota abbastanza presto come la tipica “fidanzata d’America”, con la sua immagine di bionda vivace, intraprendente ed esuberante, e con la sua abilità nella recitazione, nel canto e nella danza, è stata tra le attrici di maggiore successo degli anni cinquanta e sessanta, a suo agio sia nel genere drammatico sia in quello, largamente sfruttato dai produttori, della commedia e sempre accanto ad importanti attori. Con all’attivo 39 film e oltre 75 ore di programmi televisivi, in aggiunta alla registrazione di più di 650 canzoni, la carriera di Doris Day è stata impreziosita anche da una nomination all’Oscar come miglior attrice nel 1960 per Il letto racconta, dal Golden Globe alla carriera nel 1989 e dal Grammy del 2009, sempre alla carriera.  Solo un paio di anni fa aveva scoperto di essere nata nel 1922, dopo aver creduto per oltre 90 anni di essere di due anni più giovane.

Alfred Hitchcock, che l’aveva casualmente conosciuta in un party qualche anno prima, le offrì l’occasione forse più allettante della sua carriera, e lei rispose con un’interpretazione di grande intensità, tanto da sorprendere favorevolmente anche la critica dell’epoca ne L’uomo che sapeva troppo. Nel film la diva cantò il celebre tema musicale Que sera, sera (Whatever Will Be, Will Be), uno dei suoi maggiori successi, che vinse anche l’Oscar come miglior canzone nel 1957. Il personaggio che rimase nella storia, fu però quello di Calamity Jane, l’avventuriera del Vecchio West realmente esistita che Doris Day interpretò in Non sparare, baciami! di David Butler.

Doris Day
Doris Day

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here