A-X-L: Un’amicizia extraordinaria, nuova clip del film di Oliver Daly

A-X-L: Un’amicizia extraordinaria del regista Oliver Daly con Alex Neustaedter, Becky G e Thomas Jane arriverà nelle sale l’11 ottobre.

Ambientato nell’adrenalinico mondo del motocross professionale, il film A-X-L: Un’amicizia extraordinaria racconta il profondo e particolare legame di amicizia che nasce tra un giovane biker di nome Miles e AXL, un cane robot di proprietà dell’esercito americano. AXL, anche se in possesso di un’intelligenza artificiale di ultima generazione e costruito per essere un’arma letale, ha il cuore di un vero cane in grado di affezionarsi e prendersi cura del proprio padrone.

La carriera del regista esordiente Oliver Daly e il cast

L’idea per la creazione di AXL è stata ispirata al regista esordiente Oliver Daly da una teoria del campo dell’intelligenza artificiale chiamata “automiglioramento ricorsivo”. «Nella creazione di un’intelligenza artificiale c’è l’idea che questa sia in grado di migliorare se stessa, e che lo faccia non attraverso piccoli progressi, ma in modo esponenziale fino a diventare tecnologicamente più avanzata del suo creatore umano. La maggior parte degli scienziati crede che sia inevitabile» spiega il regista. Daly, che non ha mai frequentato scuole di cinema, arriva dal mondo della medicina high-tech. «Ho sempre desiderato entrare nel mondo del cinema e ho cominciato da ragazzino» dice, ma invece di sperimentare con la macchina da presa e gli attori ha usato un computer per creare animazioni in 3D. Questa passione si è poi trasformata in un lavoro come freelance applicato all’ambito biomedico e scientifico.

Dopo un po’, però, ha iniziato ad avere voglia di realizzare delle storie per il cinema. Da sempre appassionato di fantascienza, è partito dalla sua conoscenza della computer animation per realizzare un cortometraggio sul rapporto fra uomo e tecnologia. Ne è uscito fuori Miles, un corto di sette minuti in cui un motociclista adolescente incontra nel deserto californiano un sofisticato robot che assomiglia a un cane. Lanciato in rete nel 2015 il corto ha subito suscitato interesse a Hollywood, tanto che i produttori David Goyer, noto soprattutto come sceneggiatore di Batman vs Superman, L’uomo d’acciaio, Batman Begins, e Kevin Turen di Phantom Four Films hanno opzionato il progetto e sostenuto Daly nello sviluppo di una sceneggiatura per realizzare un lungometraggio che ampliasse la storia e la trama.

L’ambientazione nel mondo del motocross è stato poi per Daly un modo per rendere ancora più emozionante questo materiale. «Volevo creare qualcosa che si muovesse velocemente e riuscisse a stare al passo con le idee che avevo in mente» dice. «Ho deciso per il motocross perché combina molti aspetti diversi: insegne al neon e polvere, montagne e paesaggi incredibili. Inoltre è uno sport per famiglie, nonostante possa essere anche pericoloso». Affinché il robot protagonista risultasse il più realistico possibile e permettesse al pubblico di emozionarsi, il film ha potuto contare sull’aiuto e la professionalità della Legacy Effects che ha lavorato a grandi film come Avatar, The Avengers, X-Men – Apocalisse, Jurassic World Guardiani della Galassia Vol.2.

Accanto al suo protagonista robot, A-X-L: Un’amicizia extraordinaria può contare su un cast di giovani talenti come Alex Neustaedter (Colony, Ithaca) nel ruolo di Miles, la cantante e attrice Becky G (Power Rangers) che interpreta Sara la forte e indipendente fidanzata del protagonista, e infine il veterano Thomas Jane (The Predator; USS Indianapolis). In un mondo dove la tecnologia si evolve sempre di più, ma l’uomo non riesce a comprendere fino in fondo ciò che crea, questo film è un’avventura capace di appassionare e far commuovere fornendo uno sguardo a quello che potrebbe essere il nostro futuro prossimo. «Spero che il pubblico condivida un’emozione» afferma il regista «E poi che, tornati a casa, diano un bacio al loro cane. Mi piacerebbe davvero che dopo aver visto AXL le persone cominciassero a pensare ai loro cani in modo diverso, perché sono una parte incredibile della nostra cultura umana».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here