Home Televisione News Televisione A grande richiesta: i Ricchi e Poveri nel terzo speciale Che sarà...

A grande richiesta: i Ricchi e Poveri nel terzo speciale Che sarà sarà, condotto da Carlo Conti

Ricchi e Poveri
Ricchi e Poveri

Il terzo speciale di A grande richiesta è Che sarà sarà, con una serata dedicata interamente alla reunion dei Ricchi e Poveri, condotta da Carlo Conti: sul palco con loro Al Bano e Roberto Vecchioni

Dopo il tonfo di share della puntata dedicata a Patty Pravo, il ciclo di eventi speciali A grande richiesta (guarda la video presentazione con i conduttori) si sposta dal sabato al martedì. Il terzo appuntamento, il 23 febbraio, si intitola Che sarà sarà, e e festeggia la carriera – vissuta al top delle classifiche – dei Ricchi e Poveri, il gruppo protagonista della pop music da oltre cinquant’anni, famoso in Italia e nel mondo, grazie all’inossidabile freschezza e contemporaneità del suo messaggio musicale.

Al centro dello show, condotto da Carlo Conti che ne firma anche la Direzione Artistica, c’è la ReuniON dei Ricchi e Poveri, un progetto ideato e realizzato da Danilo Mancuso per riportare il gruppo alla sua formazione originaria, con i loro successi, autentici evergreen che sfidano il tempo e passano da una generazione all’altra, con tonalità nuove e rinnovato appeal.

Proprio su questo “ponte musicale” che unisce il passato al presente, passeggerà Carlo Conti insieme ai Ricchi e Poveri, per rivivere e condividere emozioni con chi da sempre li segue e li ama e chi, per questioni anagrafiche, si è avvicinato solo di recente alle loro canzoni. Una gioiosa e rara armonia tra generazioni che coinvolge chi ha assistito ai loro esordi, i ragazzi e i bambini che oggi postano su Instagram le loro libere interpretazioni di Mamma Maria o Sarà perché ti amo.

Una serata di musica, canzoni, ricordi e progetti con i Ricchi e Poveri, che ritornano, dopo il successo della performance sanremese dello scorso anno, nella loro formazione originale: Angela Brambati, Franco Gatti, Marina Occhiena e Angelo Sotgiu. La ReuniON, partita dal palco dell’Ariston, ha coinciso con i 50 anni dalla prima partecipazione al Festival di Sanremo e con il successo del brano La prima cosa bella. Nel corso della serata, l’ascolto di tanti successi eseguiti dai Ricchi e Poveri, anche in compagnia di ospiti e amici, da Al Bano a Roberto Vecchioni e Ivan Urgant (il conduttore di Ciao 2020, l’innovativo programma della tv russa trasmesso interamente in italiano la notte di Capodanno), in un racconto che abbraccia passato e presente e proietta il repertorio nel futuro.

Nessun commento

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version