A casa tutti bene – La serie, Sky annuncia il reboot firmato Gabriele Muccino

A casa tutti bene - La serie - Gabriele Muccino (annuncio)
A casa tutti bene - La serie - Gabriele Muccino (annuncio)

Sky annuncia A casa tutti bene – La serie, firmata da Gabriele Muccino e reboot dell’omonimo film campione d’incassi dell’apprezzato regista; primo ciak nella primavera 2021, ecco la trama e le parole di Muccino

Nell’ambito della presentazione dei palinsesti 2020-21Sky ha annunciato con Lotus Production (una società Leone Film Group) A casa tutti bene, la prima serie tv firmata da Gabriele Muccino. Una serie Sky Original, reboot dell’omonimo film campione di incassi nel 2018 del regista vincitore del David di Donatello. A casa tutti bene – La serie sarà un family drama in otto episodi scritti da Gabriele Muccino, Barbara Petronio, Andrea Nobile, Gabriele Galli, Camilla Buizza. Gabriele Muccino dirigerà i primi due episodi e sarà supervisore artistico del progetto. La serie è attualmente in fase di scrittura e le riprese inizieranno nella primavera del 2021 a Roma.

La storia: la famiglia disfunzionale

La famiglia: talvolta porto sicuro, talvolta principale ostacolo alla felicità individuale. Se è vero che chi ne fa parte spesso condiziona e rovina la propria esistenza nel tentativo di farsi amare e accettare dagli altri, inevitabile è domandarsi: fuggire o restare? Andarsene o resistere? Un segreto legato a una dolorosa vicenda del passato torna all’improvviso nelle vite dei Ristuccia, proprietari del ristorante La Villetta, da quarant’anni uno dei più rinomati locali della Capitale. Siamo nel cuore del rione Trastevere, a Roma. Carlo, la nuova compagna Ginevra e la sorella Sara sono sempre lì, tutti i giorni, ad aiutare i genitori Pietro e Alba nella gestione dell’attività. Unico assente Paolo, il fratello artista, che nessuno sa dove sia. Un giorno, però, un evento inaspettato sconvolge gli equilibri familiari. I Mariani, un altro ramo della famiglia, reclamano un posto all’interno dell’attività, minacciando di far riemergere un terribile segreto dal passato dei Ristuccia che ancora oggi ha delle profonde conseguenze nelle vite dei protagonisti.

Questo il trailer del film da cui sarà tratta la serie.

Le parole di Gabriele Muccino e dei produttori

Gabriele Muccino ha dichiarato: «È sempre emozionante riprendere per mano personaggi che pensavi avresti lasciato andare. Non mi ero mai cimentato in un progetto seriale, e sono felice che questa mia prima volta così importante e significativa avvenga a fianco di Sky, con cui avrò la possibilità di riesplorare il film, di portare in TV il mondo di quei personaggi, a cui non ero pronto a dire addio. Per me i Ristuccia sono esemplari nel raccontare tutte le famiglie del mondo: non credo esista luogo più sicuro e al contempo pericoloso della famiglia, perché in essa e per essa spesso si compie il male, convinti di agire a fin di bene».

Nicola Maccanico, Executive Vice President Programming Sky Italia ha dichiarato: «Non può che esserci dell’orgoglio nell’annunciare la prima serie TV di Gabriele Muccino, un autore che coi suoi film di straordinario successo ha raccontato le emozioni in un unico, grande romanzo italiano. Siamo felici di dargli il benvenuto e di farlo con il reboot di uno dei suoi film più amati, confermando così il nostro impegno nel fare di Sky la casa dei grandi autori, per dare al nostro pubblico storie in cui possa identificarsi e da cui possa sentirsi coinvolto. E quando si tratta di storie familiari, di scandagliare il misterioso mondo delle relazioni, per dirla con un suo film, come Gabriele nessuno mai».

Marco Belardi, fondatore e amministratore delegato di Lotus Production ha dichiarato: «Durante le riprese del film con Gabriele ci siamo resi conto che i personaggi stavano prendendo vita sempre di più e avevano ancora tanto da raccontare di sé ed abbiamo subito immaginato di voler dare un seguito al nostro film. Così, terminato lo shooting mi sono adoperato immediatamente per realizzare un progetto seriale che potesse concretizzare l’idea nata sul set. Il nostro primo pensiero è andato a Sky che si è dimostrato essere sin dall’inizio il partner ideale per questa operazione sposando col nostro stesso entusiasmo il progetto».

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui